:: Terra Etherna :: GdR Forum Fantasy

~ IMMAGINA DI VIVERE IN UN MONDO DOVE TUTTO E' POSSIBILE...APRI GLI OCCHI...CI SEI! ~


    Rage against the machine

    Condividere
    avatar
    Ixanel
    VIANDANTE
    VIANDANTE

    Sesso : Maschile
    Messaggi : 226

    Rage against the machine

    Messaggio Da Ixanel il Lun 31 Mar 2008, 21:56

    Rage Against the Machine sono uno dei più importanti gruppi rapcore statunitensi.
    Originari di Los Angeles, dove si sono formati nel 1991 e si sono sciolti nel 2000 per poi riformarsi nel 2007, mescolano con successo generi come hip hop, metal, funk ed alternative rock. Inoltre si distinguono per l’impegno politico, orientato a sinistra, e per le battaglie a favore delle minoranze.
    Nel 1991 il chitarrista Tom Morello si separò dai Lockup, e decise di mettere in piedi un’altra band. In un club di Los Angeles assistette ad un’esibizione del rapper Zack de la Rocha., Morello fu entusiasmato dallo stile di de la Rocha, e gli chiese di entrare a far parte di un nuovo gruppo. Poi arruolò il batterista Brad Wilk, già nei Lockup, mentre De la Rocha chiamò al basso invece l'amico d'infanzia Tim Commerford.
    Il loro primo album, Rage Against the Machine, uscì nel 1992. Negli Stati Uniti fu premiato con 3 dischi di platino, e il singolo d’esordio "Killing in the Name" ebbe un notevole successo radiofonico. La versione USA del brano, abrasivo e costituito da un testo in 6 spezzoni, fu di un minuto più corta di quella originale. Ciò fu dovuto alla rimozione della frase "Fuck you I won't do what you tell me" ("Vaffanculo, non farò mai quello che mi chiedi"), ripetuta 16 volte. La canzone originale fu trasmessa per sbaglio da BBC Radio One, e così "Killing in the Name" raggiunse i primi posti in classifica in Gran Bretagna. Un altro brano, "Freedom", era dedicato al leader nativo americano Leonard Peltier.
    Nel 1996 uscì Evil Empire, che debuttò al primo posto di Billboard. La canzone "Bulls on Parade" fu eseguita al Saturday Night Live, nell'aprile dello stesso anno. La loro performance fu però subito sospesa, dopo che la band aveva tentato di capovolgere le bandiere americane sui loro amplificatori. Fecero ciò per protestare contro l'ospite Steve Forbes, all'epoca candidato repubblicano alla Casa Bianca.
    Nel 1997 uscì la raccolta di video Rage Against the Machine. Inoltre "Tire Me" vinse un Grammy, come Best Metal Performance.
    Il 26 gennaio 2000 si esibirono dal vivo davanti a Wall Street. Il New York Stock Exchange dovette chiudere i battenti, per il disagio provocato dalla folla che guardava il concerto. Per il video di "Sleep Now in the Fire", Michael Moore usò filmati di quell’esibizione, ed altri che inquadravano dipendenti di Wall Street che saltavano alla musica dei Rage. Qualche mese dopo suonarono di fronte al congresso nazionale del Partito Democratico USA, a Los Angeles.
    Dopo la pubblicazione di The Battle of Los Angeles, nel 2000 il gruppo incise Renegades, composto esclusivamente da cover di gruppi come Devo, MC5 e The Stooges, nonché di Afrika Bambaataa, Cypress Hill, Eric B. & Rakim, Bob Dylan e Bruce Springsteen (tutti annoverati dai Rage tra gli ispiratori delle loro liriche).


      La data/ora di oggi è Lun 24 Lug 2017, 18:44