:: Terra Etherna :: GdR Forum Fantasy

~ IMMAGINA DI VIVERE IN UN MONDO DOVE TUTTO E' POSSIBILE...APRI GLI OCCHI...CI SEI! ~


    Afterhours

    Condividere
    avatar
    Dark Soul
    VIANDANTE
    VIANDANTE

    Sesso : Maschile
    Messaggi : 180

    Afterhours

    Messaggio Da Dark Soul il Lun 26 Mag 2008, 15:29



    Gli Afterhours sono una band di rock alternativo, formatasi a Milano nella seconda metà degli anni Ottanta.
    Gli Afterhours sono attualmente una delle band più importanti e influenti del rock alternativo in Italia e Manuel Agnelli è considerato una delle personalità di punta di questo genere musicale (ideatore, tra l'altro, del festival itinerante "Tora! Tora!" che dal 2003 al 2005 ha proposto molti dei gruppi più interessanti del circuito underground italiano, produttore dei primi album di Cristina Donà, degli Scisma, dei Pitch, di "Solo Un Grande Sasso" dei Verdena, di "Club privè" dei Massimo Volume, collaboratore in svariati progetti musicali italici e non).
    Il gruppo esordisce con l'album During Christine's Sleep nel 1990. Il gruppo è allora composto da Manuel Agnelli, leader e voce del gruppo, dal chitarrista Paolo Cantù, dal bassista Lorenzo Olgiati e dal batterista Max Donna. L'attuale lineup è composta da Manuel Agnelli, Giorgio Prette (batteria), Dario Ciffo (violino, tastiere e chitarra), Giorgio Ciccarelli (chitarra e tastiere), Roberto Dell'Era (basso) e Enrico Gabrielli (fiati e tastiere).
    Gli Afterhours nascono ufficialmente nel 1986 da un'idea di Manuel Agnelli. Il nome del gruppo vuole essere un omaggio ai Velvet Underground di Lou Reed, è loro infatti l'omonima canzone (After Hours) scelta perché è un pezzo molto dolce e calmo, in contrasto con il resto dei Velvet Underground, dirompenti e molto noise. L'esordio avviene con il 45 giri "My bit boy" (del 1987), il quale sarà seguito, due anni più tardi, dall'EP All the Good Children Go to Hell (anche questo, come il precedente lavoro, vedrà la luce per l'etichetta Toast Records): un disco all'insegna di un rock crudo e ombroso ed ancora acerbo, costituito da canzoni scritte da Manuel Agnelli (tranne una cover di Green river dei Creedence Clearwater Revival, che viene presentato a Torino ai primi di luglio con un grande concerto al parco della Pellerina tenuto insieme a due gruppi compagni di etichetta, gli Statuto e i Powerillusi.
    Il 1990 è senz'altro un anno importante per la band, a cominciare dal cambio di etichetta: gli Afterhours passano dalla Toast Records alla Vox Pop. Nello stesso anno il gruppo partecipa ad una compilation tributo ai Joy Division con la rilettura della canzone "Shadowplay", reinterpretata in chiave acustica. Ma soprattutto il 1990 è l'anno del primo album: During Christine's Sleep, caratterizzato da atmosfere introspettive e sofferte, in un gioco di chiaroscuri che comunque non disdegnano determinati passaggi ruvidi.
    Dopo l'EP Cocaine Head del 1992 – primo lavoro con Giorgio Prette alla batteria -, gli Afterhours ritornano in studio per registrare l'album Pop Kills Your Soul che vedrà la luce nel 1993. Un lavoro quest'ultimo più maturo dei precedenti, con le sue forti chitarre che a tratti lasciano spazio ad aperture verso il pop e soventi divagazioni acide (merito anche del nuovo chitarrista Xabier Iriondo). Il risultato è buono e le canzoni interessanti non mancano, tanto che alcune saranno riprese e tradotte nel successivo album: si intitolerà Germi e sarà il loro primo disco in italiano.

    D.S.

      La data/ora di oggi è Ven 23 Giu 2017, 00:25