Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
avatar
VIANDANTE
VIANDANTE
Sesso : Femminile
Messaggi : 3
Vedi il profilo dell'utente

idee personali e gusti soggettivi sul fantasy

il Lun 07 Set 2009, 12:07
fratelli miei! di ogni razza e grado io vi lancio il mio appello...
sapete che ogni lettore degno di essere chiamato così, mentre legge un libro (rigorosamente fantasy), si
fa sempre un'idea propria di come potrebbe risultare migliore un racconto
(ovviamente si tratta di punti di vista soggettivi)

e la mia curiosità nel scovare nuovi punti di vista interessanti non si placa mai! Very Happy
so che possedete talenti di ogni tipo quindi spero che riuscirò a capirvi

le mie domande sono molte, tutte riguardano i punti di vista soggettivi sui racconti fantasy che ognuno potrebbe immaginare. partendo da una domanda semplice, che può sembrare futile, ma di
fondamentale importanza per me, vi chiedo: un racconto, attororno a
quanti protagonisti dovrebbe girare (senza tener conto dei personaggi
secondari obbligatori)? uno, due o addirittura quattro? con troppi
protagonisti la storia non prende una via "più infantile" (se non si è talentuosi come tolkien)? con un solo
protagonista ci si immedesima maggiormente, rendendo la storia più
soggettiva e interessante?

Voi che dite?
avatar
VIANDANTE
VIANDANTE
Sesso : Maschile
Messaggi : 126
Vedi il profilo dell'utente

Re: idee personali e gusti soggettivi sul fantasy

il Mar 08 Set 2009, 10:54
Partendo dal fatto che non mi ritengo un'esperto in materia, non so nulla di come si dovrebbere scrivere un libro, penso che una storia dovrebbe girare intorno al massimo a due personaggi, poi se si è in grado di gestirne di più si può anche aumentare. Condivido latua espressione "con un solo protagonista ci si immedesima maggiormente".
Però il consiglio che ti posso dare è che se stai scrivendo qualcosa segui l'istinto, almeno così sto facendo io sui miei post.
avatar
VIANDANTE
VIANDANTE
Sesso : Femminile
Messaggi : 3
Vedi il profilo dell'utente

Re: idee personali e gusti soggettivi sul fantasy

il Mar 08 Set 2009, 15:03
Grazie del consiglio! la mia fantasia lavora troppo e senza che io riesca a frenarla... per questo non riesco a rendermi conto dell'impatto delle mie idee (buone o da scartare) e pareri esterni sono illuminanti.... Come dici tu Klimax, seguirò l'istinto... che mi conduce verso un solo protagonista (con alleati, co-protagonisti ecc). Un altro quesito che non riesco a togliermi dalla testa è la magia, fondamenta del mondo fantasy. è migliore immaginarla rigida a schemi precisi (litanie, parole per evocarla)? O magari sciolta dalle sue catene e praticata nella maniera più variopinta e libera possibile (più ampia ma con la pecca di rendere più difficile spiegare i suoi utilizzi)?
avatar
VIANDANTE
VIANDANTE
Sesso : Maschile
Messaggi : 126
Vedi il profilo dell'utente

Re: idee personali e gusti soggettivi sul fantasy

il Mar 08 Set 2009, 15:16
Io ho sempre pensato che la magia faccia parte dell'essere dell'evocatore, sono una cosa sola ed essa è un'estensione del pensiro quindi basta pensare una cosa ed essa si avvera.
E sopratutto la magia è magia, non si può spiegare; sarebbe come tentare di dipingere il vento, c'è ma non si vede, si vede come sposta gli alberi ma lui no.
avatar
VIANDANTE
VIANDANTE
Sesso : Maschile
Messaggi : 75
Vedi il profilo dell'utente

Re: idee personali e gusti soggettivi sul fantasy

il Mar 08 Set 2009, 15:20
Sono daccordo col collega XD La vedo così anche io, nei miei pochi e mai completi racconti considero le litanie solo un modo di concentrarsi o un'esigenza religiosa del magicante.
Contenuto sponsorizzato

Re: idee personali e gusti soggettivi sul fantasy

Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum